Lo credono morto ma lui si risveglia prima dell’autopsia

Sembra una barzelletta.

Lo avevano dato per morto, ma era vivo. Mentre gli addetti del servizio funebre trasportavano la salma di un detenuto all’Istituto di Medicina Legale di Oviedo, in Spagna, i responsabili del carcere avvertivano i familiari dell’avvenuto decesso.

Come racconta il giornale El Comercio, Gabriel Montoya Jiménez nella notte aveva avuto un grave malore nel carcere di Villabona ed era stato soccorso dai medici. All’alba questi erano tornati per accertarsi delle condizioni di salute dell’uomo e lo hanno trovato nella sua cella in stato di incoscienza. I medici si sono così convinti che l’uomo fosse morto e certificandone la morte hanno, poi, disposto il trasferimento della salma all’Istituto di Medicina Legale per l’autopsia.

Proprio nell’obitorio, però, è successo l’inverosimile: l’uomo ha cominciato a dare segni di vita, risvegliandosi lentamente. Il detenuto, allora, è stato portato in ambulanza all’ospedale di Asturias, dove è ricoverato e piantonato dalla Guardia Civile. Intanto è stata aperta un’inchiesta per indagare sullo strano caso.

Il Messaggero

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi