#SOTTOMARINA, ALLA “SPIAGGIA FASCISTA” ARRIVA LA DIGOS.

Dopo l’articolo di repubblica.it ed il “normale” giro del web, ecco che nella temutissima spiaggia fascista di Sottomarina arrivano le forze dell’ordine.


CHIOGGIA – “Spiaggia fascista”: così è stata ribattezzata Playa Punta Canna, uno stabilimento balneare di Sottomarina di Chioggia noto per essere “solo” un po’ eccentrico, col gestore vestito da pirata e i minicomizi lanciati all’altoparlante, ma che negli ultimi tempi ha trasformato le stravaganze in richiami al fascismo. Con foto inneggianti a Mussolini (“Nonno Benito”). Ed è così che a Punta Canna ieri sono arrivati polizia e Digos. Oggi il gestore dovrà presentarsi in commissariato. E anche il Comune si è mosso, annunciando che manderà in ispezione i vigili urbani.

Non possiamo pubblicare di più perché questo articolo de ilgazzettino.it è a riproduzione riservata e lo troverete domani in edicola, vi alleghiamo il tweet dove si vedeva questo pittoresco tratto di spiaggia, cioè, stabilimento balneare.

di Marco Biolcati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi