Rovinato dalle #COOP, costretto a fare l’artista di strada.

A Tu si que vales la storia di Palmino, 51enne di Como costretto a fare l’artista di strada dopo essere stato licenziato da una coop.

Palino Slongo ha 51 anni e da più di cinque anni è costretto a vivere raccimolando soldi nelle piazze di Milano.

Gli piace, per carità: si diverte come “ballerino dance” e la gente gli “vuole bene”. Fa l’artista di strada da quando la cooperativa per cui lavorava lo ha buttato in mezzo alla miseria.

Scaricato dalla coop ora lavora in strada

Il racconto di Palmino è andato in onda su Canale 5 a Tu si que vales. Il 50enne si è presentato nel programma condotto da Belen Rodriguez per mettere in mostra il suo talento e mettere a nudo, in qualche modo, quello che gli era successo come dipendente di una coperativa. “La gente mi vuole bene e mi conosce – ha detto – riesco da cinque anni a raccimolare qualche soldi a fine mese. Prima lavoravo in una cooperativa, poi il titolòare è sparito con i soldi, hanno chiuso la coop e ci hanno lasciato in strada”.

La storia di Palmino ha colpito i giudici di Tu si que vales, che nonostante un performance da grande ballerino lo hanno fatto passare perché “è un esempio positivo”, come ha detto Maria De Filippi. Così il 50enne da sconosciuto lavoratore in una coop è passato dalla strada per diventare, anche solo per qualche minuto, una star della tv. Applaudito dal pubblico in studio e dai giudici del talent show.

il giornale

QUESTO ARTICOLO LO ABBINO AD UN TWEET DELL’AMICO ANTONIO AMOROSI CHE CON IL SUO LIBRO E LE SUE BATTAGLIE STA COMBATTENDO CONTRO QUESTE COOP, CANCRO DELL’ECONOMIA ITALIANA.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi